Home » CLUBS DELLA 4° E DELLA 5° CIRCOSCRIZIONE: IL NUOVO ORIZZONTE DEL FUTURO DI LIONS INTERNATIONAL

Share This Post

IV Circoscrizione / V Circoscrizione

CLUBS DELLA 4° E DELLA 5° CIRCOSCRIZIONE: IL NUOVO ORIZZONTE DEL FUTURO DI LIONS INTERNATIONAL

CLUBS DELLA 4° E DELLA 5° CIRCOSCRIZIONE: IL NUOVO ORIZZONTE DEL FUTURO DI LIONS INTERNATIONAL

Parliamo di Global Action Team

IL NUOVO ORIZZONTE DEL FUTURO DI LIONS INTERNATIONAL

I Clubs della 4° e della 5° Circoscrizione, accolti dai propri Presidenti e dai rispettivi Segretari – Mirella Furneri con Francesca Scoto, Vera Trassari con Giuseppe Camarda –, sabato 30 marzo presso lo Stabilimento Monaco di Misterbianco, sono andati a lezione di GAT,  partecipando al Convegno della III Area – Catania –  dal titolo ” PARLIAMO di  GLOBAL ACTION  TEAM.  Il  NUOVO  ORIZZONTE del  FUTURO  di  LIONS  INTERNATIONAL “.

Ospiti d’onore, il Governatore Vincenzo Leone –, il Past Presidente del Consiglio dei Governatori e Presidente della Commissione Affari Legali, Statuti e Regolamenti del Multidistretto Italia, – Salvatore Giacona – , l’Office Internazionale GLT Leader Area 4 / F –  Claudio Pasini –, il 1° Vice Governatore e Responsabile Distrettuale GMT Angelo Collura –, il 2° Vice Governatore e Responsabile Distrettuale GLTMariella Sciammetta –, il Coordinatore Distrettuale GSTSalvatore Plescia –, il Past Governatore Distrettuale e Coordinatore Distrettuale per il Lions Club International Foundation (L.C.I.F.) – Vincenzo Spata –, il Coordinatore Distrettuale GMT –  Francesco Pezzella –, il Coordinatore Distrettuale GLT –  Luigi Licata –, il Componente  Distrettuale GLT per l’Area 3 –  Carlo Maugeri –, il Componente  Distrettuale GST per l’Area 3 –  Salvatore Furnari –.

Erano anche presenti i Presidenti delle Zone ed i rispettivi Presidenti dei Clubs, gli uni e gli altri ricadenti nelle due Circoscrizioni – 4° e 5° –  ed inoltre Officiers Distrettuali, di Circoscrizione e di Club, numerosi Soci di tutti i Club delle due Circoscrizioni.

__________________________

Dopo il cerimoniale di rito condotto da Giovanni Giordano, Vice Cerimoniere Distrettuale, gli indirizzi di saluto sono stati portati dai Presidenti delle due CircoscrizioniMirella Furneri e Vera Trassariche hanno posto entrambe l’attenzione sulla importanza della odierna giornata formativa durante la quale si impara ad ascoltare la base, come portare avanti i nuovi indirizzi e le trasformazioni alle quali il Lions International lentamente cerca di allinearsi ed infine sul significato intrinseco del GAT, che non é assolutamente una semplice sigla astratta ma che indica un nuovo modo di concepire i Service e gli scopi del Lionismo.

__________________________

Ha, quindi, svolto il suo intervento il Past Governatore e Coordinatore LCIFVincenzo Spata –.

Egli ha subito rimarcato l’attenzione sul concetto essenziale che i Lions devono rivolgere il proprio pensiero al futuro, in quanto la loro azione deve essere indirizzata a chi ha effettivo bisogno di aiuto.

Per tal motivo, i Lions si sono prefissati di raccogliere 300 milioni di dollari per servire 200 milioni di persone che hanno bisogno ed in tal senso il nostro Distretto 108YB – Sicilia – è stato il primo Distretto nel Multidistretto Italia che si è distinto per la quantità di Fondi raccolta, anzi – ha continuato Vincenzo Spata – la 4° Circoscrizione ha raccolto 30,62 dollari / Socio e la 5° Circoscrizione ne ha raccolto 33,34 dollari / Socio.

Tali fondi sono stati raccolti attraverso varie iniziative alle quali hanno partecipato tutti i Clubs – eventi, incontri tra Soci per giochi di società, balli di gruppo, partite di calcio come la partita del cuore svolta a Siracusa il 31 marzo 2019 –.

E’ necessario, dunque, continuare su questa strada, individuando anche possibili sponsors che accettino di  partecipare alla raccolta fondi ed avendo la capacità di misurarsi con gli altri, con il mondo che ci circonda, con il sociale.

__________________________

Il Governatore Vincenzo Leone ha reso omaggio all’Office Internazionale GLT e Leader Area 4-F –  Claudio Pasini –, oggi presente , il quale è stato ed è il Formatore per eccellenza.

Egli testimonia il cambiamento che è in corso a livello centrale delle nostra Associazione.

Tale cambiamento deve, però, avvenire anche a livello periferico !

Il GAT fa parte del sistema, considerando che il sistema è la connessione di elementi in una struttura unitaria.

In altri termini, il GAT è il motivo principale del Service, dove per fare service è necessario omogeneizzare i Soci all’interno dei propri Clubs, organizzarli con la loro formazione allo scopo di creare Leadership.

Il Service consiste in una azione coordinata e consapevole dei bisogni dei quali ci occupiamo, attraverso una loro assoluta ed anche, contemporaneamente, presunta consapevolezza della loro entità e gravità.

In tal senso, è importante la formazione non solo dei singoli ma anche quella collettiva, perché essa ci dà il metodo attraverso il quale si possano utilizzare meglio le nostre energie, partendo dal principio che il NOI vale più dell’IO, con la conclusione che così facendo le risorse potranno essere meglio utilizzate.

__________________________

Il 2° Vice Governatore e Responsabile Distrettuale GLTMariella Sciammetta –, ha esordito affermando l’importanza della comunicazione e che il GAT –  Global Action Team – è il metodo migliore per conoscere i bisogni del territorio che ci circonda.

E’ altrettanto importante avere sempre presente il principio che la consapevolezza deve stare alla base della Leadership, perché il Leader non solo deve essere sempre consapevole di ciò che si rappresenta in ogni occasione ma anche deve considerare che, nell’affrontare ogni situazione contingente, nei Lions non c’è né vertice né base in quanto il vertice diventa base e la base diventa vertice.

Dunque – ha continuato Mariella Sciammetta –, bisogna essere pronti a scommettersi, bisogna essere formati, bisogna acquisire particolar talenti per sapere affrontare ogni situazione che ci si presenta davanti.

E’, pertanto, sempre attuale il motto che ebbe a coniare Salvatore Giacona nel suo anno di Governatorato, cioè avere la Forza dei valori, il coraggio di presentarli  e di testimoniarli, essere lucidi, fermi, avere – come già detto –  la forza dei valori .

__________________________

Il Coordinatore Distrettuale GLT –  Luigi Licata –, ha rimarcato che il Leader deve essere la Guida che sappia individuare, formare, motivare, coinvolgere, dare continuità, attuare il programma del Governatore, creare sinergia.

In tal senso, Lions e Leo sono componenti aventi gli stessi obiettivi ed entrambi devono creare opportunità di apprendimento.

E’ di grande importanza la considerazione che nell’ambito dei Clubs il Responsabile del GAT è il Presidente mentre il Responsabile del GLT è il 1° Vice Presidente, proprio perché – come avviene nell’ambito del Distretto dove il 1° Vice Governatore è il Responsabile del GLT e del programma che egli attuerà nel corso del proprio anno scoiale di governatorato –, anche nell’ambito del Club il 1° Vice Presidente è il Responsabile del GLT e del programma che egli stesso attuerà nel corso del suo stesso anno sociale di presidenza .

Il Responsabile GLT deve essere, dunque, in grado di sapere individuare nuovi potenziali Soci che abbiano la qualità di Leader, deve conoscere le risorse a disposizione, deve attuare la formazione anche in maniera frontale online, deve essere mentore, Lion Guida, attraverso la programmazione di incontri di formazione a livello di Club, di Zona, di Circoscrizione che abbiano come scopo l’attuazione del piano formativo già stabilito a livello distrettuale.

In ultima analisi, il Responsabile GLT, in  sinergia con il Responsabile GMT e GST, deve essere il Consulente del Club.

__________________________

Ha quindi preso la parola il Componente  Distrettuale GLT per l’Area 3 –  Carlo Maugeri –, il quale ha esposto quanto predisposto e coordinato nelle due Circoscrizioni catanesi.

Alcuni Soci non hanno partecipato ai corsi di formazione, altri Soci hanno partecipato invece in maniera saltuaria.

Carlo Maugeri ha rimarcato che in effetti la problematica della formazione della Leadership esiste e che esiste ulteriormente la problematica da riferire alla delusione presente in alcuni Soci, i quali non si formano, non hanno conoscenza di ciò che vuol dire lionismo, non hanno motivazione alcuna.

In questo senso, l’opera che deve svolgere il Responsabile GLT è certamente determinante, importante e fondamentale.

__________________________

E’ seguito l’intervento del  Coordinatore Distrettuale GSTSalvatore Plescia –, il cui testo, richiesto allo stesso Oratore, viene qui riportato integralmente:

“Ecco che ci ritroviamo oggi, 30 Marzo 2019, nello Stabilimento Monaco di Misterbianco, a parlare piacevolmente e gioiosamente di Global Action Team ed in particolare del Service come elemento centrale delle attività del Club.

L’uditorio attento composto da Soci, Officer distrettuali e di Club dell’Area 3 ha potuto anche  confrontarsi con un relatore importante, il PDG Claudio Pasini, Leader d’Area  GLT.

Vengono rimarcate le indicazioni programmatiche del Governatore del Distretto 108Yb, dott. Vincenzo Leone, riportate nell’ Organigramma 2018/19, per la loro elevata funzionalità comunicativa.

Infatti, viene riferito in maniera nitida ed inequivocabile  sui  Nostri Service, Service Lions, e sulle motivazioni per le quali debbono essere sviluppati.

Si è voluto sottolineare che il Service è una grande opportunità per  a) fare proselitismo Lions  e rendere i Soci appagati, cioè compiere attività propria del GMT ovvero mantenimento  e reclutamento di Soci e b) individuare potenziali nuovi officer e dirigenti lions, invogliandoli a prepararsi  adeguatamente attraverso lo svolgimento delle attività sul campo e soprattutto a partecipare ai Corsi di Leader Lions , cioè svolgere compiti propri del GLT.

Si è accertato che il GAT  emerge prepotentemente dalla somma di attività correlate alla realizzazione del Service.

Tutto ciò diventa  possibile se il Club, approvato il Service in Assemblea, nomini un Comitato per la sua realizzazione.

Il Comitato rappresenterà una grande  occasione per fare incontrare i Soci, appuntamento utile anche  come inizio e/o consolidamento di Amicizia.

D’altra parte, se partiamo da una Dirigenza Lions Preparata, compito del GLT, si avvererà il sogno di tanti Soci cioè quello di mantenere uno stato di benessere Lions  e di cercare di coinvolgere attraverso l’affiliazione di persone Non Lions che hanno manifestato interesse a svolgere Volontariato, compito del GMT.

Alla fine, si potranno effettuare Service Lions coerenti con gli scopi e le finalità del Lions Clubs International, coordinati e sostenuti dal GST.

E siamo arrivati ancora al GAT. Il Global Action Team è un forte richiamo ai Soci del  Club a lavorare INSIEME.

Ma non finisce qui. Altri attori importanti saranno coinvolti dai Lions Club che sono  i Soci LEO.

Viene ricordato che il coinvolgimento dei giovani nell’Associazione è stato proclamato con la nomina di due Soci LEO nel  Board del  L.C.I. con la funzione di LEO LIONS BOARD LIASON

Si richiama alla memoria  che ad Agosto 2018 alla riunione del Consiglio di Amministrazione della LCIF sono stati invitati tre Direttori Internazionali del L.C.I., atto prodromico all’osmosi tra LCIF e LCI.

Pertanto, il pieno successo delle attività dei SERVICE LIONS si potrà celebrare se nel CLUB  lavoreranno  con costanza in armonia i responsabili  GLT, GMT, GST, LCIF e i LEO.

Fatti i Service, il Club dovrà assicurarsi di inserirli correttamente nelle aree riservate per averne  il loro riconoscimento.

Viene, infine, ribadito che il L.C.I.  dà il piacere di stare con persone che hanno un forte senso di appartenenza, dà un’esistenza piena di significato e che, operando con  passione ed entusiasmo,  l’attività di volontariato darà felicità.”

__________________________

A seguire, le linee guida del GST intraprese nell’ambito della 4° e 5° Circoscrizione sono state esposte dal Componente  Distrettuale GST per l’Area 3 –  Salvatore Furnari –.

__________________________

Di fondamentale importanza nella formazione del Leader Lion è il ruolo del GMTGlobal Membership Team –  per l’incremento di nuovi soci e di nuovi club.

Più Soci e più Club in ogni comunità consentono di ampliare sul territorio la presenza di Lions Clubs International e quindi di sviluppare più idee e più azioni per rispondere ai bisogni umanitari e per raggiungere l’obiettivo fissato dal Board internazionale di migliorare la vita di 200 milioni di persone ogni anno.

Ciò è stato messo in risalto dai Membri  GMT del nostro Distretto, il cui Responsabile è il 1° Vice GovernatoreAngelo Collura –, il quale, portando il suo indirizzo di saluto, ha espresso la sua compiacenza per la manifestazione odierna nonostante egli stesso nei medesimi orari del presente Convegno GAT di Misterbianco fosse stato impegnato in altri impegni lionistici che lo avevano visto partecipare ad una manifestazione contemporanea svoltasi ad Agrigento sul tema della violenza di genere con la presenza di due alti Magistrati.

__________________________

Il tema: “Crescita Associativa e Mantenimento Soci” è stato affrontato dal Coordinatore Distrettuale GMT –  Francesco Pezzella –, supportato dalla proiezione di diversi grafici che hanno efficacemente dato la conoscenza circa la dinamica evolutiva della membership nel nostro Distretto e che qui si riporta integralmente :

L’intervento è stato strutturato in sei punti nodali:

  • Consistenza soci del Distretto negli anni precedenti
  • Impegni del Distretto con la sede centrale
  • Consistenza Soci del Distretto nel corrente anno sociale
  • Contributo incremento Soci del Distretto al Multi Distretto
  • Consistenza Soci dell’Area 3 nel corrente anno sociale
  • Impegni per raggiungere l’obiettivo fissato dal Governatore

Punto 1 –  Franco Pezzella ha mostrato la costante decrescita che si è verificata dal 30 Giugno 2010 al 30 giugno 2018. La consistenza soci è passata infatti da 4.974 a 3.307 pari ad un decremento di circa il 33%. Si è registrata una diminuzione costante per ogni anno sociale tranne per il 2015/2016 (+17). Il numero di Club nel medesimo periodo si è ridotto di 4 unità, mentre la presenza femminile ha avuto un costante aumento passando dal 15,6% al 22,1% del totale soci del Distretto.

Davanti a tale situazione il Governatore, nell’impostare il proprio piano d’azione per l’anno sociale 2018/2019, ha ritenuto indispensabile “mobilitare” il Distretto affinché si desse chiaro segnale d’inversione della tendenza negativa dei primi due indicatori (n° Soci e n° Club) e fosse migliorato in modo consistente quello della presenza femminile.

Punto 2 –  In una tabella riassuntiva sono stati presentati i valori di incremento soci, di incremento club, di mantenimento soci e di presenza femminile che hanno comportato l’assunzione dell’impegno distrettuale di una crescita netta pari a n°152 Soci e di portare al 24% la presenza femminile.

Punto 3 – Dai grafici esposti Pezzella ha fatto constatare che i consuntivi registrati a tutto Febbraio 2019 dimostrano che è notevolmente migliorato l’andamento del saldo Soci che si è già portato a +112. Il numero di Club è aumentato di 4 unità oltre ad un club satellite costituitosi in data 1 marzo 2019. Mentre la percentuale di presenza femminile si è già attesta ad un valore superiore all’obiettivo del 24%. Ciò detto il Coordinatore, ipotizzando una prosecuzione simile a quella registrata nei primi otto mesi del corrente anno sociale, ha affermato, con soddisfazione, che tutti gli obiettivi GMT sono raggiungibili. Ciò anche in considerazione del prossimo Lions Day, e della collegata Giornata dell’Investitura, dove sono previsti numerosi nuovi ingressi. E’ ipotizzabile la nascita di un altro nuovo Club in una comunità della Sicilia Occidentale ed è ben certo che il dato percentuale di presenza femminile oggi consolidato nel Distretto (24,9%) non potrà scendere, a fine anno sociale, al di sotto dell’obiettivo fissato al 24%.

Punto 4 – Significativo il grafico che mostra in modo evidente l’importante contributo fornito dal nostro Distretto al Multi Distretto che ha consentito a quest’ultimo di raggiungere un valore positivo pari a +123 soci alla data del 28 Febbraio 2019.

Punto 5 – Particolarmente gradito è stato per tutti i partecipanti all’incontro, Officer e Soci della IV e V Circoscrizione, constatare che la 3a Area ha fornito un apportato consistente al risultato fin adesso acquisito dal Distretto dato che, con un saldo di + 81 Soci, contribuisce per oltre il 50% all’obiettivo finale di crescita associativa distrettuale fissata in +152.

Punto 6 – Per finire Pezzella ha fatto una sintesi della consistenza soci registrata dalle cinque Aree distrettuali alla data del 28 febbraio 2019 che vedono solo due Aree in territorio negativo. Partendo da tali dati ed in funzione alle analisi ed ai contatti avuti con il territorio per il tramite dei Componenti d’Area, ha prospettato per il periodo 1 Marzo – 30 Giugno 2019 i seguenti obiettivi di saldo soci: Area 1: +7; Area2: +13; Area3: +1; Area 4: +13; Area 5: +5.

Ciò consentirebbe a tutte le Aree di approdare ad un risultato positivo con un consuntivo finale pari a: Area 1: +25; Area2: +5; Area3: +82; Area 4: +5; Area 5: +35 e quindi all’obiettivo finale fissato di + 152.

__________________________

Il Componente Distrettuale GMT per l’Area 3 –  Silvio Di Napoli – assente per motivi familiari aveva provveduto a consegnare al suo stesso Coordinatore Distrettuale GMT –  Franco  Pezzella –  una sua nota olografa che mette in evidenza la sintesi dell’attività del GMT svolta nell’area 3° e  che lo stesso Franco Pezzella ha letto e che qui di seguito, per correttezza editoriale, si riporta :

GMT sintesi dell’attività svolta nell’area 3° .

Parlare di Global Action Team, come tutti ormai sappiamo, significa impegnarsi per un nuovo orizzonte del Lions International, tanto diverso da quello di diversi anni addietro a cui siamo rimasti ancorati, quasi blindati. Ancora si fatica a fare capire, soprattutto a chi ha tanti anni di anzianità Monistica, che non si vuole cambiare abitudini ed identità al club, ma solamente sviluppare, anche, una immagine dei lions diversa, che non si identifichi, solamente, nelle cene ma in una laboriosa attività di servizio,continuando a fare, se si vuole, ciò che si ritiene importante per il club ed utile per la collettività, secondo lo spirito lions.

Oggi la società è cambiata ed è in continua evoluzione. Noi Lions siamo cambiati ed ancor di più dovremmo cambiare per essere collegati all’oggi che viviamo. Da un pò di anni ,ciò che anima la nostra associazione è lo spirito di servizio nel proprio territorio e gli interventi, notevoli, che la fondazione lions fa attraverso i nostri contributi. Per riuscire, meglio, negli obiettivi prefissati dalla sede nazionale e distrettuale dobbiamo, però, crescere di numero, senza trascurare le qualità, competenze, professionalità ed etica dei singoli.

Certamente parlare di GMT significa partire dalle statistiche, dai numeri, cifre, per arrivare ai soci che aderiscono alla nostra associazione e condividono i nostri “service“, non considerando, però, che, al di là di ogni valutazione di incremento o decremento e/o bravura, di coloro che motivano ed incentivano la costituzione di un nuovo club o l’ingresso di soci, si deve essere tutti realmente motivati, avere passione, essere attivi e credibili ai fine dell’incremento e mantenimento soci, tentando anche di comprendere meglio il fenomeno associativo e le dinamiche che lo determinano e cambiano rapidamente.

Conoscere l’andamento di ogni club è fondamentale per affrontare eventuali disfunzioni e tentare di risolverle. Senza ipocrisia, se ogni club, al proprio interno si confrontasse sinceramente, sono certo che riuscirebbe ad affrontare meglio la sfida ed il proprio futuro.

Ciò ho cercato di fare con i tanti amici ed amiche lions, con i quali ho interloquito, in particolare con i Presidenti dei rispettivi comitati soci, ai quali dall’inizio dell’a.s. ho inviato una comunicazione programmatica e di mia totale disponibilità. Non sempre, però, ho notato, tranne alcuni, una gran voglia di discutere sulle cause delle perdite dei soci e/o dei motivi per cui non vi erano, da tempo, ingressi o comunque su ciò che ha determinato rapide dimissioni rispetto alia data di ingresso.

Due club di recente costituzione hanno certamente contribuito a fare crescere l’area 3 ed in particolare la IV circoscrizione, permettendoci di raggiungere meglio gli obiettivi prefissati.

Il prossimo obiettivo potrà essere la costituzione di due “Leo Club”, che potrebbero essere sponsorizzati dai quei sodalizi che, attualmente, ne sono sprovvisti.

Per i club con meno di 20 soci, allo stato attuale, solo apparentemente possono essere considerati con un saldo negativo, in quanto in alcuni club, diciamo sofferenti, ho notato un forte entusiasmo ed una vivace presenza territoriale, che fa ben sperare nella crescita associativa, mentre nessun interesse è stato manifestato per il “programma di affiliazione familiare“. A tutti, comunque, complimenti per l’impegno.

Un problema, ostativo allo sviluppo, che ho riscontrato in alcuni club, ma ciò purtroppo vale per tutti, è molto spesso legato alla scelta dei dirigenti di club. Si sottovaluta, cioè, l’importanza del consiglio direttivo ed in particolare del Presidente del Comitato Soci. Fattore, invece, di fondamentale importanza, perché se non vengono eletti soci che hanno la passione e l’entusiasmo di credere nel club e di impegnarsi per condividere strategie ed opportunità, ciò può costituire una “zavorra” per tutti. Ognuno dovrebbe coinvolgere l’altro e tutti, quel socio che è distante o si sente isolato.

Informo che nella 3° area si sta lavorando per la costituzione di due lions club. Colgo l’occasione, anche, per informare che è nato un c.d. “club satellite” sponsorizzato dal L.C. Catania Gioeni, costituito il 1 Marzo 2019 e denominato S. Agata Li Battiati“, formato attualmente da n° 08 persone. E’, pertanto, ancata in fase di espansione affinché vengano raggiunti i requisiti minimi per potere essere costituito come lions club. Complimenti per l’impegno dei soci del club sponsor e per l’esempio che se ne può trarre»

La sfida della crescita associativa è importante, ma,come ho detto, si può attuare solo se si riesce a coinvolgere tutti i soci nella pianificazione di attività per il mantenimento ed incremento della compagine sociale, nonché nella programmazione delle attività del club.

In conclusione, bisogna tentare sempre una azione di recupero dei soci dimissionari, anche di quelli che lo sono da tempo. Forse se impariamo a lasciare varchi relazionali aperti, senza chiuderli per ripicca, antipatia, paura o risentimento, sono certo che le possibilità di successo siano maggiori…!”

__________________________

A conclusione l’Office Internazionale GLT Leader Area 4 / F –  Claudio Pasini – prendendo la parola si è complimentato per l’importanza del Convegno e per la puntigliosità e la completezza degli interventi di tutti i Relatori intervenuti.

Il suo intervento, particolarmente incisivo nel tema, ha riscosso il pieno plauso dell’Assemblea, avendo esso risvegliato in tutti i Presenti il vero senso del lionismo e rinfuocato in ognuno l’ardore e il vero amore per essere volontari al servizio dei bisognosi !

__________________________

Paolo Nicotra,

                   Corrispondente per la 4° e la 5° Circoscrizione per la Rivista e le News del Distretto.

Share This Post

Share
Share
X