Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method dc_jqsocialstream::header() should not be called statically in /web/htdocs/www.lions108yb.it/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 298
Home » News » 9^ Circoscrizione - Visita del Governatore Ninni Giannotta

9^ Circoscrizione - Visita del Governatore Ninni Giannotta

Verificato
22448183_10211882134827299_3406069578495985096_n-e1508649505198-800x400.jpg
31 Via Discesa Mirati Agrigento Sicilia 92100 IT

9^ Circoscrizione

9^ Circoscrizione

Visita del Governatore Ninni Giannotta

Come per le migliori e più rare occasioni; come in una perfetta congiuntura astrale; come in un momento di particolare e favorevole grazia; si sono riuniti in Amicizia e con un unico obiettivo tantissimi Lions della IX Circoscrizione. Ebbene si, diverse motivazioni; ma una sola ragione ha messo insieme un mix fantastico di contributi e con una triangolazione perfetta, data da Governatore e Presidente di Circoscrizione hanno consentito, con un perfetto assist, dato quindi a tantissimi Soci per dare libero sfogo, con un aperto dibattito, al meglio del meglio della Circoscrizione che in questo particolare Anno Sociale festeggia un prossimo futuro Governatore. Quale migliore luogo, quindi, poteva essere scelto per accogliere un evento di primaria importanza e cioè quello della Visita del Governatore del Distretto 108 Yb, in una formula, tra l’altro, del tutto inedita e rinnovata, e ai Clubs dell’intera Circoscrizione.

Orbene quello che da sempre è stato ed ha rappresentato il momento d’incontro più importante e più intimo tra il Governatore del Distretto e i Clubs oggi avviene in un luogo particolarmente pregno di Storia e Cultura e con la particolarità di essere all’interno di uno scrigno che madre natura ha voluto fosse unico e bellissimo.

Il Luogo, per il suo fascino e l’esclusiva bellezza, ha da subito iniettato quella necessaria quantità di adrenalina utile ad assicurare la riuscita di un evento che ha avuto tutte le caratteristiche per essere ricordato sicuramente per tutto l’Anno Sociale e oltre del Governatore “Innovatore”, il Governatore che ha dato seguito ad innumerevoli istanze che vogliono il Nostro Distretto sia protagonista e soprattutto pronto, ed in linea, per proiettarsi autorevolmente verso nuovi traguardi e in quella dimensione planetaria rappresentata dall’Associazione Internazionale non governativa più importante del mondo e cioè quella dei Lions.

Il verde smeraldo del mare ed il bianco abbagliante della “Scala dei Turchi” si sono offerti agli apprezzamenti di chi è stato bene e ha potuto godere pienamente di quella “congiuntura” di cui parlavamo prima!!! Una giornata di sole estiva che ha messo ulteriormente in risalto uno splendido panorama e un orizzonte che va oltre le 52 miglia marine; aria tersa e un pizzico, ma proprio un pizzico di invidia, stando sul belvedere in giacca e cravatta, verso chi sta 100 mestri più sotto e che gode dell’abbraccio del mare cristallino, a sua volta toccato dall’oro della sabbia. Tinte inebrianti oltre che ammalianti per la mano felice di molti cultori delle Arti Visive. E allora il Luogo attenzionato dall’Unescu come possibile patrimonio dell’Umanità diventa culla per Colti, culla per gli Uomini e le Donne del WE SERVE. Cosa sarebbe l’Associazione senza i Clubs e i Soci che li animano? Cosa sarebbe quel candido sensa quel mare? Ecco cosa afferma il Secondo Vice Governatore Angelo Collura nel suo intenso e corposo intervento. Un intervento che richiama all’unità di intenti e dove la partecipazione di tutti potrà dare la luce sufficiente. Quella luce a cui metaforicamente fa riferimento e che del resto è stata utilizzata da tanti grandi Lions. Collura è felice di accogliere la comitiva distrettuale con in testa il Governatore Giannotta. “Il Lions… è anche Amicizia?” potremmo dire senza timore di smentita che due veri Lions non possono che essere Amici. Sobrio l’intervento di Collura che entra sempre più nel ruolo e si prepara a momenti lionistici sempre più importanti.

Oltre duecento Soci di dodici Clubs Lions si sono dati appuntamento al Madison, locale notissimo per la Sua particolare posizione; quasi un presidio di una città arroccata nella roccia (marna bianca); quasi come il ponte di comando che è l’area più importante di ogni nave, e cioè il “cervello“. Da dove il Capitano e gli Ufficiali monitorano 24 ore su 24 la navigazione, con i radar e i sistemi satellitari più sofisticati per il controllo della rotta e del meteo, ma non solo. Allo stesso modo il Governatore Giannotta e il suo Staff con al seguito l’immediato Past Governatore Vincenzo Spata, il Primo VG Vincenzo Leone, il Secondo VG Angelo Collura, il Past Presidente del Consiglio dei Governatori Salvo Giacona, i Past Governatori Salvo Ingrassia e Francesco Freni Terranova. Diciamo un parterre di tutto rispetto per una occasione di tutto rispetto. Certo è che la IX Circoscrizione da diversi anni a questa parte ha messo in mostra una grande capacità organizzativa e la giornata odierna sotto l’attenta regia della preziosa Presidente di Circoscrizione Daniela Cannarozzo ne è la riprova dimostrando così l’ottimo stato di salute lionistico.

L’Evento ha avuto inizio con l’arrivo in questo esaltante e rinomato luogo, con perfetta capacità organizzativa e di accoglienza affidata a tre Moschettieri, tre Gentleman i tre Presidenti di Zona 24, 25 e 26 Giantony Ilardo, Pietro Saia e Vito Favetta, protagonisti, questi ultimi, dell’esito assolutamente positivo delle video conferenze della visita Amministrativa tenute nei giorni precedenti per tutti i Clubs.

Dopo il colpo di campana introduttivo, aver ascoltato e cantato i rituali Inni e data lettura degli Scopi ed Etica Lionistici si è aperta la Cerimonia con interventi dei Soci affidando al Presidente del Club Agrigento Host Antonio Calamita il primo di diversi interventi che ha portato il saluto del Club più anziano della IX Circoscrizione, porgendolo al Governatore e ai Presidenti dei Clubs della Circoscrizione cennando al necessario rinnovamento, definito come trasformazione, positiva utile a mantenere il ruolo trainante della Socità che vede competitori anche altri soggetti.

Interviene il Presidente della IX Circoscrizione Daniela Cannarozzo che fa il punto della situazione, prospetta ciò che concretamente è stato fatto, riferisce quindi al Governatore in particolare gli esiti dell’Incontro di Autunno tenuto nel Castello di Favara, nella sua nuova formula, che è stato un vero successo, restituendo la detta manifestazione all’originaria finalità di uno scambio di idee tra Soci con ben 34 interventi autorevoli in rappresentanza dei dodici Clubs, nonché il lavoro preparatorio per giungere all’odierna giornata che passa dalle visite tenute telematicamente con i Clubs.

Sviluppare al massimo il protagonismo civico”: Ecco come esordisce, nel suo intervento Annibale Milazzo, Presidente del Leo Club Agrigento Host, richiamando autorevolmente l’attenzione della platea ai valori che legano Leo e Lions: “Come ben sapete i Leo sono parte integrante della famiglia dei Lions” e prosegue: I Leo “Hanno creato una propria rete composta da 6.500 Leo Club in più di 140 nazioni, pronti a mettersi al Servizio del prossimo, in maniera disinteressata e con grande passione. Aperti ai giovani per dare loro l’opportunità di crescere e sviluppare le capacità di leadership, esperienza e opportunità”. Insomma in poche battute tutti gli ingredienti e l’autorevolezza, oltre che la proprietà di linguaggio, per immaginare un futuro Governatore.

Ricordando quanto scritto dal Presidente dei Governatori: “La forza dei Lions è proprio quella di riuscire a dare spazio a forze nuove: dare corpo e competenza alla grande metafora rappresentata dai due leoni, il giovane che ci invita a guardare verso il Futuro e l’amico più datato che ci ricorda il Passato. Noi rappresentiamo il futuro dei Lions, ma non possiamo permetterci di perdere di vista il passato e l’esperienze lionistiche che hanno determinato un percorso così lungo e glorioso dal lontano 1917.” Milazzo sottolinea con grande soddisfazione: “che con il Lions Club sponsor Agrigento Host vi è un confronto quotidiano di piena condivisione e collaborazione al fine di raggiungere sempre nuovi traguardi.

Il Primo Vice Governatore Vincenzo Leone ancora una volta con il Suo intervento certifica le sue qualità di Lion verace, il Lion nella sua lunga esperienza lastricata di ogni genere di difficoltà sa perfettamente quale sia la scommessa dell’Associazione e soprattutto quella del Distretto 108 Yb che con Giannottasta sperimentando l’innovazione senza perdere però di vista la sostanza (Innovation substantia permanente). Brillante come sempre, con la tempra del gladiatore, affronta la platea con ineguagliabile pragmatismo; cose che magari non ti aspetti da un buon medico qual’è e che vengono ammannite da buon maestro. Particolari che rendono la sua oratoria chiara e avvincente (certo il richiamo al saluto al tavolo della presidenza è risultato esilarante) ma anche nel momento più serioso una buona dose di buonumore e una battuta ad effetto non guastano. Asserire, per come ha fatto, che il Governatore abbia messo, nel Suo Anno Sociale, il Distretto sul binario giusto è apprezzamento serio e lodevole; ma la cosa più importante è che questo pensiero sia condiviso democraticamente e va portato avanti. Ancora una approvazione che si affianca a quella degli scroscianti applausi di condivisione della platea arricchita, per l’appunto, della presenza di due Past Governatori di spessore come Francesco Freni Terranova ed Salvo Ingrassia.

Il Past Presidente del Consiglio dei Governatori Salvo Giacona prosegue coerentemente su un cammino fatto di valori positivi e di opportuna innovazione seguendo questo ideale filo di Arianna che salva e che, cosa più importante, vuole e porta fuori dalle secche rappresentate dallo stantio, proprio di quel modo di pensare che sta sicuramente un po’ tra il Rétro e il Vintage; quel modo di pensare che con ostinazione continua ad abbarbicarsi in stanze popolate di soli e pochi Lions; da a piene mani pillole di saggezza e afferma che si debba “Andare oltre il Lionismo autoreferenziale, quel lionismo che si chiude tra quattro mura e continua a discutere tra Soci, quando discute”, certo è che con grande soddisfazione si vive e soprattutto si respira aria nuova, certo: “Ogni Novità deve essere elaborata”, sottolinea altresì che da più parti viene richiesta “Armonia”, lo fanno, nei loro interventi, entrambi i Vice Governatori e ciò è un invito a nozze, suona come una melodia, per chi come Salvo Giacona, che nel suo autorevole e chiaro intervento, ricorda le diverse volte nelle quali si è fatto riferimento proprio all’Armonia, ma se è vero per come è vero che nell’occasione di una famosa conferenza di inverno parlò di Armonia, allora ne parlò con una certa preoccupazione; oggi non è più così, e le difficoltà che hanno attanagliato il Distretto ora sono mitigate e si cerca di superarle con un impegno serio e forte, utile a recuperare proprio l’Armonia nel Distretto ed entrare quindi in una necessaria e utilissima generale “Empatia” esprimendo così quella capacità di porsi in maniera immediata nello stato d’animo o nella situazione di un’altra persona e come nella critica d’arte e nella pubblicità, esprimere quella capacità di coinvolgere emotivamente il fruitore con un messaggio in cui lo stesso è portato ad immedesimarsi.

Salvo Giacona sottolinea che una volta tanto si deve ascoltare e quindi saper imparare dai giovani e non avere la presunzione di insegnare agli stessi. Basta con il “Paternalismo” i Leo e non appaia una frase scontata: “Sono il nostro futuro, sono il nostro presente”, c’è una differenza abissale sul come si consideravano i Leo qualche decina di anni fa e oggi; oggi sono ritenuti una forza essenziale, vitale che aiuta i Lions ad attuare i Service che stanno a cuore al Governatore.

Allora per il Lionismo del secondo centenario non vanno bene né il rétro che può solo rendere omaggio ad una certa epoca del passato, con elementi di recente fattura, né al vintage che può sembrare sinonimo ma in realtà ha un significato totalmente diverso e ben definito. Vintage che deriva dal francese antico vendenge cioè vendemmia, che a sua volta indica i vini d’annata di pregio. E infatti con l’attributo vintage si indicano normalmente oggetti vecchi diventati nel tempo di culto perché prodotti con materiali di alta qualità (come appunto i vini pregiati) o perché hanno segnato a tal punto il costume e la cultura da essere ancora considerati, dopo decenni, preziosi e inimitabili.

Insomma il Lionismo, invece, è un costante e continuo divenire che vive e si adatta ai tempi in cui si esprime e produce il suo Servizio.

Una giornata, quanto mai, emozionante; una giornata, quella del Madison a Realmonte, che rimarrà certamente nella storia, negli annali del Lionismo agrigentino, rimarrà nei ricordi dei tanti Lions che hanno partecipato al momento della sintesi e della concretezza; hanno condiviso quel momento speciale quell’evento tanto atteso e da tanto tempo solo annunciato, magari in tutte le salse e che ha stentato invece a diventare realtà programmatica, ciò che invece in modo convinto ha chiesto e avviato il Governatore Ninni Giannotta al Seminario delle cariche.

La Visita Amministrativa sperimentata: con una diversa gestione dell’incontro con i Clubs, nel pieno rispetto delle Norme Statutarie, finalizzata a risparmiare tempi e costi con le Video Conferenze tenute per Zona con i Direttivi, col il supporto di un apposito comitato tecnico. Mentre oggi si celebra la Cerimonia della visita Amministrativa per l’intera Circoscrizione.

Il Governatore esordisce con una citazione di Oscar Wilde ed in particolare l’aforisma che così recita: “La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha”. Se esiste quindi una Felicità Lionistica questa non può che risiedere nella realizzazione degli Scopi del Lionismo. Con questo incedere il Governatore illustra le linee guida del Suo Pensiero e dell’applicazione dello stesso. Nonostante il fardello che ha scelto da indossare: Grosso e pesante l’involto che ha deciso di portare e per lo più sulle proprie spalle. Comodo sarebbe rimanere nel vago e nel provvisorio. L’insieme delle contrarietà, degli oneri e dei doveri che ogni buon Lion sarà portato a lenire: del resto non può essere una vaga affermazione: dove c’è bisogno c’è un Lion.

A Realmonte la Circoscrizione ha incontrato un Uomo sereno e pacato, l’immagine alla quale ha abituato da diversi anni: “L’uomo sereno procura serenità a sé e agli altri.” Così affermava Epicuro (il cui nome significa guarda caso pressappoco “soccorritore“).

Ogni amicizia è desiderabile di per sé anche se ha avuto il suo inizio dall’utilità. Importante è quindi l’amicizia, intesa come reciproca solidarietà e cioè tra coloro che cercano insieme la serena felicità.

Di tutte le cose che la sapienza procura in vista della vita felice, il bene più grande è l’acquisto dell’amicizia.

L’Amicizia sostituisce in un certo modo i rapporti sociali poiché Epicuro contesta l’identificazione dell’uomo con il cittadino anche se riconosce l’utilità per la società delle leggi, che vanno rispettate.

Come più volte abbiamo sentito ripetere al Governatore Giannota, e ripete “che tutti coloro che come Noi, amiamo la nostra Associazione, dovremmo altresì sentire la necessità, l’esigenza di indirizzare il cuore e la mente verso l’unico obiettivo che conti e cioè: restituire alla Nostra Associazione quel prestigio sociale che Le compete ma, perché questo si realizzi occorre rendere la nostra associazione uno strumento veramente utile alla società”.

Una platea di Lions che con molta attenzione ha seguito lo snocciolare gli esiti del programma e che ha raggiunto i primi importanti obiettivi. Un deciso atto di governo che ha avuto un solo ed unico scopo, rendere sempre più interessante, trasparente e quindi riconosciuto questo importante ambito della società rappresentato e popolato dai Lions.

Una vera e propria “full immersion” con sempre presente il messaggio del Presidente Internazionale Naresh Kumar Aggarwall e cioè di unirsi ai Lions di tutto il mondo per iniziare il secondo centenario.

Beh!!! Sono affermazioni che vanno colte e codificate e soprattutto sfumature alle quali dovremo abituarci sempre più; come ripete Salvo Giacona la cui esperienza e lungimiranza ci porta a decodificare il divenire delle cose che si avviano ad essere richiamate da un principio fisico ineludibile; l’aumento esponenziale della presenza di Lions orientali e la diminuzione di quella occidentale che sta portando ad un travaso sempre più importante che dall’Oriente contamina positivamente l’Occidente.

Il Governatore rinnova la richiesta alla platea, e quindi a tutti Noi Soci, di continuare ad essere aiutato a realizzare quel lionismo globale che, dice, costruiremo tutti quanti insieme e che è “il lionismo del fare”. Portare avanti il progetto con uno sforzo culturale. L’obiettivo? Restituire alla Nostra Associazione quel prestigio sociale che le compete. Ciò come potrà accadere? Potrà avvenire migliorando l’impatto sul territorio. Riprendendo per un attimo la voce che proviene dai Leo partendo da un presupposto indefettibile che è l’esperienza del passato: un Leone che guarda al futuro ma certamente con pari dignità anche al passato. Indica altresì anche la verifica di metà percorso che corrisponderà e servirà ad effettuare eventuali correttivi.

A Concludere l’articolata manifestazione il Governatore del Distretto Lions 108 Yb Sicilia Avv. Ninni Giannotta: che rinnova il saluto ad una Circoscrizione in salute che vive pienamente e consapevolmente lo spirito lionistico, la forza, l’entusiasmo, la passione di essere Lions superando a pieni voti la verifica.

Giuseppe Vella – Addetto Stampa

 

 

 

22448183_10211882134827299_3406069578495985096_n-e1508649505198-800x400.jpg 2 settimane fa
Mostro 1 risultato
Share
Share

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method dc_jqsocialstream::footer() should not be called statically in /web/htdocs/www.lions108yb.it/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 298
X