Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method dc_jqsocialstream::header() should not be called statically in /web/htdocs/www.lions108yb.it/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 298
Home » News » L.C. Canicattì Castel Bonanno fa esperienza di Burraco nella Solidarietà

L.C. Canicattì Castel Bonanno fa esperienza di Burraco nella Solidarietà

Verificato
GLI-ASTANTI-e-PARTECIPANTI-_6606612351811430206_n-800x400.jpg
Via Tiziano Canicattì Sicilia 92024 IT

LC Canicattì Castel Bonanno

LC Canicattì Castel Bonanno

L.C. Canicattì Castel Bonanno fa esperienza di Burraco  nella Solidarietà

E’ stata come una invasione pacifica, quella operata nella sede del Burraco di Canicattì, da un cospicuo numero di Soci del Lions Club Canicatti Castel Bonanno che hanno deciso di trascorrere un bel pomeriggio con un altrettanto brioso e simpaticissimo gruppo di amanti del gioco chiamato Burraco.

La Presidente del LC Liliana Munda ha guidato e portato quindi, molti Soci Lions, ad incontrarne altri dello stesso Club che amano questo interessante gioco e i partecipanti ad un torneo organizzato dalla ASD Canicattì. Ovviamente lo scopo che si sono reciprocamente proposti, i due gruppi, è stato duale e cioè: di promuovere una raccolta fondi per il C.A.V. (Centro di Aiuto alla Vita) Maria Madre della Vita con sede a Canicattì. I Lions riescono sempre a cogliere nel segno e nella fattispecie con un sistema che va diritto al Cuore generoso dei partecipanti che sono riusciti a raccogliere una cospicua somma, per l’appunto, da devolvere interamente a chi aiuta a coltivare la Vita; e nel contempo creare un momento nella visibilità per il Club del Burraco di Canicattì di solidarietà tra operatori nel sociale.

Come prevedibile il pomeriggio non è trascorso invano, infatti oltre all’evento benefico si è affiancato quello dello star bene insieme e in compagnia conoscendo nuove persone e nuove intelligenze, apprendendo anche cos’è questo gioco che coinvolge in tanti e soprattutto il genere femminile e incuriosisce chi non ne conosce le dinamiche.

Il Burraco, volendo entrare un attimo nello specifico e soddisfare qualche curiosità, è un gioco tradizionale di carte cosiddetto del gruppo della pinnacola (la pinnacola si gioca con 2 mazzi di 52 carte francesi, a coppie contrapposte. Per pinacolone s’intende quando il giocatore cala sul tavolo una scala che va da carta a carta (da Asso ad Asso) senza Jolly (matte)).

Il Burraco usa, per l’appunto, due mazzi di carte francesi con cinquantadue carte ma comprensivi dei due jolly, che normalmente, per come detto negli altri giochi vengono scartati. Si Gioca in quattro, con squadre formate da due giocatori.

Volendo andare un po’ all’indietro nel temo e nei luoghi di origine: si ritiene il gioco originario dell’Uruguay. Proprio qui infatti, negli anni 40, da una costola del gioco “canasta” si ricordano le prime partite di Burraco. Altri sostengono che proprio il suo nome si possa rispecchiare nel termine portoghese “buraco” che tradotto significa “setaccio o passino”.

Cosa avviene a casa nostra: in Italia invece si è assistito nei primi anni ottanta al boom di questo gioco. In Italia il gioco era già noto ai più, ma a partita libera e con regolamenti personalizzati da giocatore a giocatore e da regione a regione, un po’ come avviene per il tressette. Nacquero così le prime sale di Burraco e i primi club. Quando si arrivò a questo punto, si iniziarono ad organizzare i primi tornei, che ebbero un seguito senza pari.

Il mondo del Burraco in Italia era partito e da allora nessuno l’ha più fermato. Attualmente conta circa tre milioni di giocatori e nel nostro paese hanno giocato almeno una partita a Burraco.

Il sesso femminile rimane sempre e inspiegabilmente più attratto da questo gioco di carte. Il gioco infatti è presente nella maggior parte delle sale da tè e sale pomeridiane di incontro delle donne italiane.

Quindi un momento di grande afflato e simpatica fusione di intenti con qualche richiamo alle abitudini e alle regole che si danno queste sale che auspicherebbero intorno ai giocatori un religioso silenzio.

Grande entusiasmo è stato espresso da parte della Presidente di Club Liliana Munda che ha tenuto a precisare pubblicamente di aver incassato, con una apposita raccolta, una cospicua somma in denaro, ricavata dalla vendita di biglietti per un sorteggio che si è tenuto in coda alla stessa serata; le dette somme andranno al CAV “Centro Assistenza per la Vita”. La Presidente ritiene doveroso citare anche chi ha reso possibile tale raccolta e indicare gli sponsor: Calabro, Calabro donna, Cantini, Quagliata Ametist, Sanfilippo profumeria, Di Prima, Martines, Fracasso, Yamamai.

Il Presidente di Zona Pietro Saia ha espresso parole di elogio per l’attività illuminata e che ha portato buoni frutti, sempre all’insegna del fare e della concreta solidarietà.

Giuseppe Vella – Addetto Stampa Lion


SHARE THIS POST

GLI-ASTANTI-e-PARTECIPANTI-_6606612351811430206_n-800x400.jpg 2 settimane fa
Mostro 1 risultato
Share
Share

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method dc_jqsocialstream::footer() should not be called statically in /web/htdocs/www.lions108yb.it/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 298
X