Palermo, successo di pubblico ed artistico per “La Traviata” per la Fondazione LCIF

Successo di pubblico ed artistico per la prova generale dell’opera “La Traviata” di Giuseppe Verdi, andata in scena al teatro Massimo di Palermo domenica 15 gennaio ed “adottata” dal distretto Lions 108Yb Sicilia come momento di raccolta fondi per LCIF e Telethon. L’opera (regia di Mario Pontiggia, direzione musicale di Carlo Goldstein) ha visto sul palco come artisti nei ruoli principali Nino Machaidze, Nicola Alaimo, Saimir Pirgu, Tonia Langella, Blagoj Nacoski, Italo Proferisce, Luciano Roberti, Andrea Comelli, Francesca Manzo. Lo spettacolo ha registrato subito il sold out, con oltre mille biglietti venduti in pochi giorni tra platea, palchi e loggione, grazie al supporto fondamentale dei Clubs Lions siciliani, che si sono dati da fare perché il teatro si riempisse di spettatori in ogni settore, entusiasti per la performance degli artisti e per l’azione benefica ad essa legata. E tanti altri avrebbero voluto partecipare alla serata, rimanendo purtroppo a bocca asciutta per la mancanza di posti ancora disponibili, segno che quando si riesce a coniugare un bello spettacolo, come la celeberrima opera di Verdi, con uno scopo benefico, l’obiettivo può essere facilmente raggiunto in poco tempo e con ampia soddisfazione. Alessandra Russo, socia del Lions Club Palermo dei Vespri e coordinatrice della manifestazione: “Abbiamo lavorato con gioia per la realizzazione dell’evento, nonostante le difficoltà, nonostante gli ostacoli, nonostante la paura di non riuscire. Hanno giocato a nostro favore tre fattori: la scelta dell’opera, la tempestività dell’azione e la squadra, composta da Giuseppe Gelardi, Salvatore Pensabene, Oreste Milazzo, Salvatore Zambito ed Attilio Carioti. In questo modo è stato facile motivare tutti i Lions e non solo, che hanno risposto subito alla nostra chiamata”. Ed il risultato si è visto, con oltre mille biglietti venduti, come detto, che permetteranno così di devolvere alla Fondazione Lions International una somma certamente significativa per sostenere le attività umanitarie promosse dall’ente in favore del benessere e dello sviluppo di quelle comunità che hanno bisogno, perché a rischio e vulnerabili. Il primo vice governatore, Paolo Valenti: “Grazie alla grande professionalità degli artisti ed alla perfetta organizzazione, alla fine dello spettacolo tutti i partecipanti ci hanno manifestato il loro grande apprezzamento ed entusiasmo. Sono sicuro che, grazie all’ormai consolidato, proficuo rapporto di collaborazione con l’Ente teatro Massimo, in futuro avremo altri momenti esaltanti destinati alla raccolta fondi per la nostra LCIF”. Alla serata erano presenti sul palco per dare il via all’evento anche il sovrintendente del teatro Massimo, Marco Betta, tra l’altro anch’egli socio del Lions Club Palermo dei Vespri, ed il governatore del distretto Lions 108Yb Sicilia, Maurizio Gibilaro, che ha ribadito l’importanza della manifestazione finalizzata alla raccolta fondi pro LCIF, operante in tutto il mondo, lì dove c’è un bisogno ed un’emergenza. Il governatore ha ringraziato “gli artisti, i soci del Lions Club Palermo dei Vespri, che hanno pensato l’evento ed in particolare Alessandra Russo, che l’ha organizzato e promosso, il sovrintendente Betta e, soprattutto, coloro che hanno dato il loro contributo allo scopo benefico, acquistando il biglietto per assistere alla splendida prova generale de La Traviata”. #lionssicilia

login

Inserisci l’email e la password

login

CONDIZIONI DI ACCESSO

Accedo ai documenti gestionali del Distretto 108Yb del Lions Clubs International nella qualità di socio di un club di questo distretto e sono consapevole di dover considerare strettamente riservate e comunque soggette ad obbligo di segretezza le informazioni assunte e di non potere utilizzare le stesse a scopi diversi dalla conoscenza personale dell’attività distrettuale.
Accetto le Condizioni di Accesso
Inserisci l’email e la password